Applicazioni | Milano Bologna Roma Firenze Rimini Padova - Ipnosi per smettere di fumare - Ipnosi per dimagrire - Ipnoterapia ericksoniana - Costo sedute - Ipnosi regressiva - Ipnosi: come fare, cos'è, significato, tecniche per ipnotizzare

L'ipnosi e il controllo del dolore

Ipnosi è efficace per la maggior parte delle persone che soffrono di diversi tipi di dolore, con la possibile eccezione di una minoranza di pazienti che sono resistenti agli interventi ipnotici.

I risultati

L'ipnosi è un insieme di tecniche volte a migliorare la concentrazione, ridurre al minimo le proprie distrazioni abituali, e aumentare la capacità di risposta ai suggerimenti di modificare di una pensieri, sentimenti, comportamenti, o il proprio stato fisiologico. Le persone si differenziano per il grado in cui rispondono all'ipnosi.

La ricerca mostra che l'ipnosi funziona come parte di un programma di trattamento per un certo numero di condizioni psicologiche e mediche, come il sollievo dal dolore, come dimostrato in uno studio del 2000 dagli psicologi Steven Lynn, PhD, Irving Kirsch, PhD, Arreed Barabasz, PhD, Etzel Cardeña, PhD, e David Patterson, PhD. Tra i benefici connessi con l'ipnosi è la possibilità di modificare le componenti psicologiche dell'esperienza di dolore.

Negli ultimi anni, l'evidenza aneddotica è stata integrata da esperimenti ben controllati. Nella loro revisione di studi clinici controllati il Dr. Patterson e Mark Jensen, PhD, hanno scoperto che l'ipno-analgesia è associata ad una significativa riduzione di: dolore, necessità di analgesici o sedazione, nausea e vomito, durata del soggiorno negli ospedali. L'ipnosi è stato anche associata ad un migliore risultato complessivo dopo il trattamento medico e una maggiore stabilità fisiologica. Chirurghi e altri operatori sanitari hanno riportato livelli significativamente più elevati di soddisfazione con i loro pazienti trattati con l'ipnosi che con altri pazienti.

A seconda della formulazione del suggestione ipnotica, le componenti affettive e sensoriali del dolore e delle aree del cervello associate possono essere influenzate (come mostrato dalla ricerca di imaging cerebrale di neuropsicologo Pierre Rainville, PhD, e collaboratori nel 1999). I pazienti che più ricettivi alle suggestioni ipnotiche in generale, o altamente ipnotizzabili, hanno trovato il più grande e più duraturo sollievo da tecniche di ipnosi, ma le persone con suggestionabilità moderata (la maggioranza delle persone) mostrano anche esse un miglioramento. Fattori come la motivazione e il rispetto di trattamento possono anche influenzare la risposta alle suggestioni ipnotiche.

Una meta-analisi nel 2000 di 18 studi pubblicati da psicologi Guy Montgomery, PhD, Katherine Duhamel PhD, e William Redd, PhD, ha mostrato che il 75% dei soggetti con diversi tipi di dolore hanno ottenuto sostanziale sollievo dal dolore da tecniche ipnotiche. L'ipnosi è probabile che sia efficace per la maggior parte delle persone che soffrono di diverse forme di dolore, con la possibile eccezione di una minoranza di pazienti che sono resistenti agli interventi ipnotici. Drs. Patterson e Jensen indicano che le strategie ipnotiche sono equivalenti o più efficaci di altri trattamenti per sia il dolore acuto e cronico, e che sono suscettibili di far risparmiare tempo e denaro per a pazienti e medici. L'evidenza suggerisce che l'ipnosi potrebbe essere considerato uno standard di trattamento a meno che la persona non riesca a rispondere ad essa o mostri una forte opposizione contro ad essa.

L'ipno-analgesia può diminuire il dolore acuto e cronico nella maggior parte delle persone, far risparmiare denaro nelle procedure chirurgiche. L'analgesia ipnotica è stata utilizzata con successo in una serie di interventi in molte cliniche, ospedali, centri di cura e studi dentistici. Per il dolore acuto, si è dimostrato efficace in radiologia interventistica, in varie procedure chirurgiche (ad esempio, appendicectomie), trattamento di ustioni (cambi di medicazione e la rimozione dolorosa di tessuto morto o contaminato), il dolore del travaglio parto, il dolore di aspirazione del midollo, dolore correlato a intervento ai denti, anche con i bambini. Condizioni di dolore cronico per il quale l'ipnosi è stata utilizzata con successo includono, tra gli altri, mal di testa, mal di schiena, fibromialgia, dolore da carcinoma, dolore mandibolare , e dolore cronico misto. L'ipnosi può alleviare le componenti il sensoriali e affettive di una esperienza di dolore. Le patologie croniche, tuttavia, possono richiedere un piano globale che ha come obbiettivo vari aspetti, oltre l'esperienza del dolore. Il paziente può avere bisogno di aiuto aumentando i comportamenti che favoriscono il benessere e l'attività funzionale (ad esempio, l'esercizio fisico, buona dieta) sfidare modelli di pensiero difettosi (ad esempio, "Io non posso fare niente per il mio dolore"), ripristinare il movimento del corpo e così via.

Home | Applicazioni | Richiesta