328-4198543

info@panigalli.it

Contattami
Contattami su WhatsApp

Emergenza sanitaria e sedute online

Le sedute online hanno attualmente un costo ridotto a causa dell'emergenza Covid -> info qui

Terminologia

Il termine ipnotismo

Braid fu il primo a usare il termine ipnotismo indicandolo come uno stato particolare del sistema nervoso. Successivamente Bernheim lo considerò uno stato di suggestionabilità esaltata, indicando con ciò l'attitudine ad essere influenzati durante

Continua a leggere

Dubbi sul termine

Nacque da qui l'idea di particolari fluidi che scorressero nel mondo animale, anche in passato questo era accaduto tanto che gli egizi curavano con le mani. L'ipnotismo fu così circondato da discredito fino a volerne cambiare il nome. Un esempio è tranceologia

Continua a leggere

Il regime dei riflessi

Nell'ipnosi non diminuisce l'intensità dei riflessi. Nel sonno essi si modificano, diminuiscono o addirittura si invertono (come il riflesso di Babinski). L'elettroencefalogramma nello stato ipnotico è diverso da quello presente durante il sonno

Continua a leggere

L'abate Faria

L'abate Faria utilizzò il termine "sonno lucido" per indicare la condizione ipnotica. Successivamente abbiamo sonno ipnotico, sonno provocato, sonno psicosomatico, ecc. Può essere però ritenuto uno sbaglio far per forza rientrare la condizione

Continua a leggere

Narcoipnosi

Con il termine narcoipnosi viene identificato uno stato durante il quale vengono utilizzate suggestioni e sfruttando la narcosi indotta dall'utilizzo di farmaci. Questa pratica appartiene al passato e per quanto ne so non viene più utilizzata

Continua a leggere

Ipnoanalisi

L'ipnoanalisi consiste nello svolgere l'analisi secondo criteri specifici di questa metodologia utilizzando e sfruttando la trance ipnotica. Spesso questa pratica è contestata e da molti non è ritenuta corretta nè tantomeno ortodossa. Per

Continua a leggere

Narcoterapia

Con narcoterapia si intendono quei procedimenti che sfruttano lo Stato crepuscolare indotto da un narcotico, allo scopo di svolgere un'azione psicoterapeutica. Questo tipo di azione è da distinguersi da quelle semplicemente rilassante secondaria e non

Continua a leggere

Torpori

Non è possibile chiamare ipnosi quelle condizioni di torpore della coscienza prodotti ottenuti attraverso azioni chimiche o fisiche. Indichiamo con questo metronomi luci intermittenti e addirittura trauma cranici. Queste condizioni non sono adatte

Continua a leggere

Equivoco

L'equivoco sull'ipnosi si trascina dell'ottocento dettato l'inizio dell'utilizzo del termine ipnosi così portando a pensare che il fenomeno è riconducibile allo stato di sonno una condizione che sonno non è; colpa anche di altri

Continua a leggere

La questione

La questione è legata all'utilizzo del termine importante non solo per una questione unicamente terminologica ma anche dal punto di vista medico legale. Si ritiene non possibile imporre un soggetto in una condizione ipnotica dei comportamenti

Continua a leggere

Negli anni

Il termine ipnosi negli anni dopo gli apporti della psicoanalisi e della psicologia del profondo della riflessologia gli studi di neuro fisiologia sulla coscienza e sul sonno questi studi abbiano profondamente

Continua a leggere

Modificazioni somatiche

Senza considerare che questi metodi per agire devono portare tutti a modificazioni somatiche, viscerali. Si ritiene quindi che queste tecniche diverse non possono costituire metodi di cura psicosomatica diversi in quanto non devono essere caratterizzati

Continua a leggere

Attraverso i tempi

La pratica dell'ipnotismo è nota all'essere umano da oltre 4000 anni. Era già conosciuta dei cinesi, degli egizi, degli indiani, degli ebrei, dei greci, dei romani. Nella mitologia vi è la prova di come anche gli antichi conoscessero adesso dalla fascinazione

Continua a leggere

Periodo mistico

Il primo periodo risale all'alba della civiltà.antichi sacerdoti praticavano il sonno nel tempio in Egitto in Grecia e nell'impero romano. L'induzione dello Stato ipnotico nei soggetti permetteva loro di avere la sensazione di avvicinarsi alle divinità e di prevedere il futuro

Continua a leggere

Periodo magnetico

Nel 1700 soprattutto per opere di Antonello Summer e la sua teoria sul fluido magnetico insieme ad altri medici che avevano tentato esperimenti ipnotici. La loro opera alimento la concezione magnetica dell'ipnosi. Così Mesmer richiamandosi alla filosofia del 16º e del XVII secolo ed ispirandosi a para Celso e ad altri

Continua a leggere

Magnetismo animale

A questo rapporto nel suo aggiunto un secondo che ne denunciava le pratiche mesmeriche come dannose per la moralità pubblica."Noi pensiamo-dissero I commissari-che il preteso magnetismo animale sia un sistema antico vantato nel secolo precedente è caduto in dimenticanza; che questo sistema sia assolutamente privo di prove

Continua a leggere

Forze radianti

Con l'evolversi dei tempi la concessione magnetica con prerogative quasi magiche scomparve nell'interpretazione dei fenomeni ipnotici, ma rimase sempre presso varie scuole come fondamentale spiegazione di essi, la concessione di una forza radiante dell'ipnotizzatore e influente sugli altri soggetti attraverso lo spazio. Nel 1820 il generale Noizet si appellò al fluido vitale. Nel 1863 Francesco guidi parla di tra

Continua a leggere

Fenomeni ipnotici

I fenomeni ipnotici suscitati dalla fissità del bulbo oculare deriverebbero da modificazioni che avvengono nel sistema nervoso dell'ipnotizzato centrale vale a dire indipendentemente dall'eccitazione dell'esterno. Ma se si opera facendo risuonare in tamtam un diapason o altro allora si premette infatti esterno della casa di

Continua a leggere

Declinazione psichica

Nel 1935, ancora A. Funk osserva che l'esperienza dimostra l'esistenza di una vera e propria declinazione psichica del soggetto ipnotizzato verso il suo determinato ipnotizzatore, sì che egli in ciò vede la dimostrazione sperimentale dell'obiettività del fenomeno ipnotico, basato principalmente sopra una proprietà particolare dell'ipnotizzatore

Continua a leggere

Influssi

Non possiamo alle volte, di fronte agli effetti curativi esplicati da certi cosiddetti maghi, non prospettarci la possibilità di influssi estremamente misteriosi, d'ordine metapsichico anch'essi, provenienti dal terapeuta: ricorre alla mente la vecchia ipotesi dei magnetizzatori intorno al fluido, comunque lo si voglia intendere: in accezione extrafisica o di radiazione fi(c) Interpretazioni psicologiche

Continua a leggere

Manipolazioni

Alle teorie di Braid si riferirono, successivamente, in America, Grimes, che parlò di elettrobiologia, e contemporaneamente, in Europa, Liébeault e Bernheim, che si basarono sulla sola dottrina della suggestione per spiegare i fenomeni ipnotici. attraverso le pareti craniche -le zone LIEBEAULT, BERNHEIM E LE TEORIE DELLA SUGGESTIONE I citati

Continua a leggere

Polarizzazione

Tale polarizzazione psichica dell'ipnotizzato fu spiegata da Liébeault col fatto che il paziente si addormenta pensando a chi l'ipnotizza; per la concentrazione dell'attenzione egli conserverebbe nel suo spirito l'idea di chi l'addormenta e metterebbe la sua attenzione e i sensi al servizio di questa idea, Sarebbe un po' come una madre che si addormenti presso

Continua a leggere

Simulazione

Esso si manifesta con di fenomeni che la suggestione fa nascere, la persuasi particolare, durante il quale un soggetto può subire isteriche. Per Babinski, quindi, l'isterismo e l'ipnotismo sono fatti de la méme pate; entrambi sarebbero specie di simulazione. Cio contrariamente a quanto sosteneva Bermheim, che aveva definito l'ipnotismo, come abbiamo già

Continua a leggere

Pertanto «la clinica non permette affatto di identificare isteria e ipnosi e di dire che esse sono due forme (l'una provocata e l'altra spontanea) della stessa nevrosi». Per Grasset tutti i sintomi dell'ipnotismo non derivano affatto da una suggestione diretta, dato che nell'ipnosi Roma vi sono dei fenomeni indipendenti da ogni suggestione. Questi fenomeni fissi

Continua a leggere

Rilasciamento

L'ipnosi non si fonda tanto sulla volontà dell'ipnotizzatore, quanto sul rilasciamento dell'ipnotizzato e sul modo con cui egli elabora le suggestioni ricevute. La suggestione agisce solo in quanto può produrre autosuggestione, la quale, per essere operante, deve agire allo stato cosciente. Termine questo che Coué associa costantemente al primo

Continua a leggere

Travaglio

Tutte queste metodiche sono in realtà partite come la psicoanalisi dalla ipnosi, hanno seguito un loro travaglio e meritano una giusta opportuna collocazione a lato della psicoterapia motivazionale e profonda. Le idee di Janet sono state accettate da vari autori e J. Grasset si è ispirato ad esse per la spiegazione dei fenomeni ipnotici

Continua a leggere

Dr. Christian Panigalli

Psicologo Ipnoterapeuta

Mi sono laureato in psicologia a Padova e successivamente specializzato in psicoterapia ipnotica all'AMISI di Milano. Durante il primo incontro svolgo un colloquio per mettere a fuoco il problema e contestualmente una seduta ipnotica. È importante che nei giorni seguenti il paziente verifichi se ha tratto un beneficio dalla terapia in modo da valutare come proseguire. Preferisco procedere così, passo dopo passo, per evitare il rischio di svolgere sedute inutili che non si traducano in un reale beneficio per i pazienti

Richiedi appuntamento o informazioni

A causa dell'emergenza sanitaria applico uno sconto alle sedute online. Specificare "seduta online" nella richiesta info sedute online