Dimagrire con l'ipnosi

Chi vive un rapporto di dipendenza con il cibo sperimenta una difficoltà a dominarsi durante i pasti principali o, più spesso, al di fuori da essi. Le azioni sfuggono al controllo e solo dopo gli eccessi si riflette su ciò che è accaduto, spesso alimentando i sensi di colpa. Le cadute si susseguono le une alle altre mentre l'autostima si indebolisce. In una sorta di circolo vizioso, il cibo può servire paradossalmente ad alleviare la frustrazione della propria condizione amplificando il disagio

Questo porta a sentirsi impotenti, quasi non più padroni delle proprie azioni. I tratti di questa condizione assomigliano ad una vera e propria dipendenza. Tutto ciò porta a sentirsi sempre più fragili ed impotenti. Sentirsi deboli permette al cibo di diventare ancor più forte. Un vero e proprio padrone. Ogni sforzo per cambiare appare votato al fallimento e constatare il proprio aumento di peso non porta a reagire, anzi scatena una reazione opposta. Fare altri tentati di cambiare la propria condizione sembra appare una perdita inutile di tempo ed energie

Lo scopo della terapia in questa situazione non può essere che aiutare a ritrovare possibilità che sembrano perdute. Il naturale senso di sazietà, la speranza, la libertà dal pensiero martellante del cibo, la stima di sè, la distinzione tra il cibo necessario e quello superfluo. Non è una questione di fame e nemmeno di gusto del cibo. Spesso infatti il cibo che più attrae non è quello previsto in una alimentazione sana. L'obiettivo non è dimagrire con l'ipnosi, la perdita di peso è la conseguenza della liberazione dall'ossessione del cibo


Per informazioni su costi e disponibilità



inserire email per la risposta

nome e cognome


Selezionando questa casella acconsento al trattamento dei dati personali per la richiesta in oggetto, secondo la normativa sulla Privacy, consenso esplicito secondo D. Lgs 196/2003 (se la casella non è selezionata la richiesta non viene inviata)