Applicazioni | Milano Bologna Roma Firenze Rimini Padova Genova Verona - Ipnosi per smettere di fumare - Ipnosi per dimagrire - Costi sedute psicoterapia ipnotica e tecniche per ipnotizzare

Ipnosi per disturbi d'ansia e attacchi di panico

I disturbi d'ansia deteriorano la qualità della vita. Essi hanno in comune una elevata attività della mente che riguarda i più svariati ambiti. Questo vorticoso eccesso di attività si riflette in un disagio avvertito a livello del corpo. Quando ciò raggiunge picchi elevati si può arrivare a quello che assomiglia ad un malfunzionamento fisico che, per quanto sia vissuto come concreto e reale, non trova però un riscontro medico. L'attacco di panico diventa quindi un fattore traumatico di per sè, fonte di preoccupazione successivamente e motivo di evitamenti ed ansie ulteriori. L'attacco può ripetersi oppure non ripetersi mai più, ma ciò non vuol dire che esso non contitui a condizionare gran parte della vita.
I motivi perchè questo accade possono essere vari, ma tutti hanno come risultato finale una condizione di eccessiva attivazione della mente cosciente ed una corrispondente tensione fisica. Il respiro ed altre funzioni del corpo sono costantemente disturbate e le preoccupazioni si susseguono le une alle altre. La parte razionale della mente cerca continuamente di avere la meglio sui problemi ed il controllo mentale sulle cose aumenta, ma il risultato è sostanzialmente l'opposto a ciò che sarebbe davvero necessario.
La terapia ipnotica può interrompere questa sorta di circolo vizioso che porta la mente a sovraccaricarsi. La modalità con la quale questo risultato può essere cercato è quella di indurre uno stato mentale particolare, la trance ipnotica. Questa condizione non deve essere confusa con il sonno nè tantomeno con una sorta di perdita del controlla su di sè. Lo stato ipnotico è una condizione mentale durante la quale l'attivitò della parte razionale della mente si riduce così si apra la possibilità di un cambiamento. Favorire così una benefica riduzione dell'attività mentale per uscire dal vortice ansioso dei propri pensieri fino a sperimentare una nuova possibilità: spegnere finalmente il cervello. Lasciare che la mente inconscia faccia il suo lavoro liberamente non più oppressa dalle ansie e dalle preoccupazioni.
Il mio modo di lavorare prevede di fare una seduta ipnotica lasciando che il paziente ne valuti successivamente l'efficacia. Questo, a mio modo di vedere, è fondamentale. La risposta alla terapia è soggettiva e una eventuale ripetizione deve basarsi sulla constatazione dei suoi effetti. In questo modo, nel caso sia necessario, sarà possibile rinforzare l'azione terapeutica in modo da consolidarne ed amplificarne i risultati.

Home | Applicazioni | Richiesta